Attività realizzate

                                     CLICCA QUI PER LA PRESENTAZIONE DELLE ATTIVITA' REALIZZATE

 

2015

2 Gennaio - Organizzazione una giornata a Canosa di Puglia per una visita guidata al sito archeologico, e proiezione Film “Pasta Nera” di Matteo Salvatore. Infine degustazione piatto tipico locale.

19 marzo – "Quale impresa per quale economia: verso i Colloqui di Martina Franca" - Bari c/o Confindustria Bari Bat. Il Prof. Vito Albino del Politecnico di Bari ha intervistato lo scrittore e filosofo di fama Ermanno Bencivenga, docente all’Università della California.

20 marzo – Taranto - Premio Magna Grecia Awards. Patrocinio gratuito per la XVIII edizione del Premio Magna Grecia Awards presso il Teatro Orfeo della Città di Taranto.

11 maggio – Università di Bari – Evento “Aldo Moro: frammenti di una vita”. La collaborazione del Club è stata promossa da Ugo Patroni Griffi. L’iniziativa realizzata dall’Università.

23 maggio – Colloqui di Martina Franca. Il Club ha preso parte ai Colloqui di Martina riproponendo il testo ‘La danza del dubbio’ di Michele Santeramo (scritto in occasione del decennale del Club) attraverso la narrazione di Vito Signorile.

30 giugno - “+ Bellezza – Tasse” c/o Confindustria Bari Bat. Evento sul tema dell’Art Bonus, provvedimento assunto dal Governo per favorire attraverso la detassazione, la valorizzazione dei beni culturali da parte delle imprese, con interventi di Soprintendenza, Fondazione Petruzzelli, esperti fiscali.

20 luglio – Cos’è la cultura d’impresa? – c/o Exprivia, Molfetta. Per il ciclo Cultura in Produzione è stato realizzato l’evento ‘Cos’è la cultura d’impresa?’ che si proponeva di facilitare un dibattito sul tema, prendendo spunto dai contenuti del libro ‘ La morale del Tornio’ di Antonio Calabrò, con l’occasione presente come ospite.

28 agosto – Carl Orff Music Festival - Putignano/Conversano. Per il terzo anno consecutivo il Club ha appoggiato l’iniziativa del Carl Orff Music Festival di Putignano coprendo alcune spese relative alla serata di inaugurazione, e collaborando alla individuazione del sito ospitante. La serata si è tenuta presso la Master srl di Conversano.

29 ottobre – “Siamo Tutti Figli di Abramo?” – Teatro Kismet – Bari. Il Club ha patrocinato l’iniziativa di un colloquio a più voci intitolato “Siamo tutti figli di Abramo?” per parlare di teatro, cultura, religioni, visioni del mondo, aspetti che riguardano l’esistenza e l’umanità di ciascuno. Sono intervenuti Nicola Lagioia, Ermanno Bencivenga ed altri illustri ospiti. A seguire è andato in scena il relativo spettacolo teatrale “Abramo” di Ermanno Bencivenga, adattamento teatrale e regia Teresa Ludovico.

17 novembre - In occasione della XIV Settimana della Cultura di Impresa Confindustria Bari Bat e il Club delle Imprese per la Cultura di Confindustria Bari Bat hanno dato vita ad uno spettacolo teatrale intitolato “L’Impresa Va In Scena” il 17 novembre presso il Nuovo Teatro Abeliano di Bari, che ha visto protagonisti imprenditori in veste di attori. Lo spettacolo è stato aperto dal reading di Michele Santeramo sul testo “La danza del dubbio”, seguito dalle letture de “La Fabbrica di Carta. I Libri che Raccontano l’Italia Industriale” a cura del presidente di Confindustria Bari Bat Domenico De Bartolomeo, e di alcuni imprenditori soci del Club, Mariarosaria Scherillo, Mariella Pappalepore, Pietro Di Leo, Beppe Fragasso e Maddalena Milone. Lo spettacolo è proseguito con la mise en espace de “Dalla Molecola al Banco di Farmacia” interpretata da Sergio Fontana e Giuseppe Morea, “Il progetto ci Pensa da Solo” di Totò Onnis e Giuseppe Scoditti e concluso con videoproiezione delle tavole di Francesco Carofiglio Tink & Tank” e lo spettacolo di danza aerea contemporanea della compagnia Eleina D.

20 novembre - patrocinio mostra Foyer Petruzzelli 'La Poesia della Tavola da De Nittis a Casorati' (acquisto 427 biglietti + 40 cataloghi)

21 novembre - Workshop “Guardare con Gusto” sviluppato col competente supporto della Raffaella Pulejo dell'Accademia di Brera, in occasione della mostra "La Poesia della Tavola, da De Nittis a Casorati" allestita nel foyer del Teatro Petruzzelli, e che ha visto protagonisti alcuni imprenditori guidati nella scrittura di un commento alle opere in mostra.

10 dicembre - Momento conclusivo del workshop “Guardare con gusto” presso il Teatro Petruzzelli. Ogni imprenditore partecipante al workshop con la prof.ssa Pulejo, ha esposto il proprio commento all’opera nel Foyer del Teatro con una musica di sottofondo.

 

2014

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

‘Passo a due’ è l’evento con cui il Club, nel mese di novembre, ha voluto celebrare il suo decimo anniversario di attività come network per il mecenatismo d’impresa. Da dieci anni, a Bari, infatti, impresa e cultura ‘danzano insieme’ e i soci del Club lo hanno rappresentato attraverso un video con un racconto multisciplinare tra letteratura, cinema e teatro e testimonianze dei protagonisti (regia Pippo Mezzapesa). Protagonista il tango, simbolo del connubio danzante, e un racconto ideato e recitato da Michele Santeramo “La danza del dubbio”. L’evento si è svolto nell’azienda Masmec – Divisione Biomed, ed è stato inserito tra gli eventi della Settimana della Cultura d’Impresa di Confindustria.

L’altro grande evento dell’anno è stato “Architetture d’Impresa”,mostra ed eventi collaterali attorno al tema dei luoghi del made in italy, dei luoghi della produzione, in cui il Club ha svolto il ruolo di partner assieme ad altri partner e al capofila Inarch Puglia. Attraverso il significato più esteso della parola architettura (che qui va intesa anche come strategie, organizzazione e progetti di impresa) il progetto mirava ad esplorare la relazione tra imprenditore e architetto, nell’ottica del rapporto tra luogo della produzione, paesaggio e attività aziendali.
Il progetto è stato costituito da tre assi principali: una Mostra “LE QUATTRO STAGIONI - Architetture del Made in Italy da Adriano Olivetti alla Green Economy” tenutasi nella prima edizione nel Padiglione Italia alla 13esima Mostra Internazionale di Architettura di Venezia, poi andata a Mosca, Abu Dhabi e altre sedi internazionali. Dal 16.05 al 29.06.2014.
L’evento di inaugurazione alla mostra: “Il progetto ci pensa da solo” è stata una Mise en espace a cura Augusto Masiello, Teatro Kismet Opera con Totò Onnis e Giuseppe Scoditti.  Testo di Francesco Marocco. Si è svolto il 16 maggio presso il Teatro Margherita.
Il progetto infine prevedeva due eventi collaterali alla mostra incentrati tutti sul tema della “relazione tra imprenditore ed architetto”,Uno di questi si è svolto presso la sede del Gruppo Casillo, con una conversazione tra l'architetto Massimo Alvisi di Alvisi Kirimoto + Partners e Francesco Casillo dell'omonimo gruppo, per scoprire, tra aneddoti e racconto delle fasi progettuali e fino alla realizzazione dell'edificio, gli elementi significativi del rapporto tra imprenditore e architetto e le caratteristiche di un progetto che ben interpreta il bisogno di espressione dei valori aziendali insieme alle esigenze funzionali ed organizzative.  Il 27 giugno infine al teatro Margherita è stata la volta del Premio di Architettura Inarch Ance Puglia 2014, in cui sono stati premiati il progettista, l'impresa e il committente per il miglior intervento di riqualificazione edilizia e/o urbana, nonché l’intervento progettato da giovane progettista, nonché l’intervento di nuova costruzione. A cura del Club delle imprese per la Cultura di Confindustria Bari e BAT la Menzione Speciale al miglior progetto di Architettura d’Impresa.

A settembre il Club ha inoltre sostenuto il premio stabilito in memoria di Giovanni Colafemmina, figlio del titolare di una azienda associata Confindustria Bari Bat, destinando una borsa di studio ad uno dei vincitori.
Il Concorso si è svolto in Acquaviva delle Fonti  dal 13 al 16 Settembre  2014 ed è consistito in due prove eliminatorie e a seguire la serata finale con i tre finalisti che hanno suonato da solisti con  l’Orchestra Filarmonica di Bacau (Romania) diretta dal M° Ovidiu Balan.

Anche nel 2014 il Club ha appoggiato l'iniziativa del Carl Orff Music Festival, che ha visto il concerto di apertura ospitato dalla Sachim - Gruppo Arrigoni di Putignano il 29 agosto.

Altri due patrocini hanno riguardato il 1° Campo Scuola di Archeologia "Pietra Caduta" organizzato dalla Fondazione Archeologica Canosina in collaborazione con la Soprintendenza per i Beni Archeologici della Puglia, nonchè un workshop per la valorizzazione del patrimonio culturale di Canosa di puglia (30 giugno - 1 luglio) utile a definire le linee guida condivise per un piano di valorizzazione riconducibile ai siti e reperti archeologici di Canosa e valutarne la fattibilità tecnica.

 

2013

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Nel mese di agosto Il Club ha supportato la realizzazione del famoso Carl Orff Music Festival, contribuendo concretamente all'organizzazione dell'evento inaugurale svoltosi presso l'azienda ICAM srl di Putignano.

Nel mese di giugno invece, ha sostenuto l'iniziativa 'I Dialoghi di trani', manifestazione decennale che si compone di giornate di confronto fra scrittori, filosofi, scienziati, giornalisti, artisti su temi di pressante attualità, ed è focalizzata in particolare sulla promozione dei libri e della lettura.

Il 17 ottobre si tenuta una originale performance dal titolo  " Occidente Estremo, vi racconto il nostro futuro",  andata in scena presso il Teatro Forma di Bari, che ha avuto  come protagonista Federico Rampini, noto scrittore, giornalista, reporter e 'affabulatore'.  Rampini ha proposto ad una platea di imprenditori e uomini d'affari una performance nuova, fra teatro e giornalismo, fra visione del futuro e racconto di terre lontane. Uno spettacolo-verità costruito con musiche e immagini, che parte dai ricordi di vita vissuta nel periodo del 'mito americano' fino alle esperienze di declino del sogno americano e di ascesa di quello cinese, la cui contaminazione dell'occidente sta portando ad un rovesciamento di mondi, che impone una seria riflessione e una sana autocritica.

 Il 10 dicembre, in collaborazione con l'Università di Bari e la Libreria Laterza, si è svolto un incontro di discussione sul volume Se muore il Sud di Gian Antonio Stella e Sergio Rizzo, Feltrinelli editore, presso il Salone degli Affreschi dell'Ateneo barese. Sono intervenuti, oltre agli autori, il Magnifico Rettore dell'Università, prof. Antonio Uricchio; il prof. Gianfranco Viesti dell’Università di Bari; il dott. Alessandro Laterza.

Per Natale i soci hanno deciso di acquistare alcuni BOT (buoni ordinari del teatro) dal teatro Kismet, per donare come presente natalizio ai propri dipendenti biglietti omaggio per spettacoli in calendario.

l Club ha poi patrocinato la proiezione a Bari - in prima nazionale - della versione restaurata del film " 8 e 1/2 cinquant'anni fa, domani" di Fellini, presso il Cinema multisala Showville, con breve performance musicale del pianista Emanuele Arciuli, nonchè la proiezione del cortometraggio "2001 - Odiessea nello DSpazio" di Kubrick, con intervento musicale di Roberto Ottaviano e una conversazione tra Gianrico Carofiglio e Oscar Iarussi.

2012

 Il 2012 ha visto l'organizzazione di 2 grandi eventi, il primo in collaborazione con l'Associazione Museimpresa, dal titolo 'Storie di Cose', che ha inteso scoprire, attraverso testimonianze di rappresentanti o ideatori di brand di successo (Peroni, Alessi, Borsalino, Ferrari), le storie di vari oggetti, e il secondo 'Vite Spezzate', spettacolo teatrale dedicato ai temi della sicurezza sul lavoro, pensato nell'ambito della XI Settimana della Cultura d'Impresa di Confindustria.

2011

Il Club delle Imprese per la Cultura, sotto il coordinamento del’ing. Paolo Bevilacqua, si è impegnato nella ideazione e organizzazione di due importanti eventi. Il primo, tenutosi ad aprile 2011, “meno Tasse più Cinema”, ha voluto focalizzare l’attenzione del mondo imprenditoriale sulle opportunità fiscali per l’investimento culturale, basandosi sul DM Tax Credit Investitori che riconosce un credito d’imposta consistente sulla somma investita nella produzione di un’opera cinematografica. Se ne è quindi discusso alla presenza di illustri ospiti, tra cui  l’attore e regista Sergio Rubini e il Produttore cinematografico Domenico  Procacci. In settembre, invece, l’attenzione del Club si è orientata sui flussi migratori e su  come essi possano rappresentare delle ottime opportunità per le imprese del territorio. Per verificare se cittadini e imprese siano pronti ad una società multiculturale e a coglierne i benefici, il Club ha organizzato un dibattito al Circolo della Vela di Bari con esperti e diretti protagonisti, con l’autorevole presenza del Sottosegretario al Ministero dell’Interno Alfredo Mantovano.
In novembre, infine, il Club ha sostenuto come partner l’iniziativa “Libellule senza ali”, spettacolo in due monologhi scritto da Daniela Baldassarre, che ha affrontato il tema della violenza sulle donne.

 2010

 

Il Club ha proseguito anche nel corso del 2010 la sperimentazione di contaminazioni e sinergie tra arte e impresa.
Dando seguito all’evento “Talenti per l’Impresa”, che nel 2009 aveva tradotto in un inedito spettacolo teatrale 5 racconti d’impresa, il Club ha fatto confluire questi testi narrativi in un volume, che è stato pubblicato dalla casa editrice Laterza nel 2010: il libro “Talenti per l’impresa” è stato presentato al pubblico e alla stampa il 20 aprile presso la libreria Laterza a Bari, con reading di Ivan Dell’Edera e un intervento di Carlo D’Amicis.

Nel mese di maggio, un’altra iniziativa ha analizzato il contributo che la creatività artistica  può dare all’innovazione in azienda. L’evento, intitolato “Siete in crisi? Assumete un artista. Ovvero fate del vostro lavoro un’opera d’arte”,  ha messo a confronto, nella inusuale location del reparto falegnameria dell’azienda associata PUBBLIANGIE GROUP, le voci dell’amministratore delegato di Exprivia Spa Domenico Favuzzi, del docente di Psicologia delle organizzazioni all’Università degli Studi dell’Aquila Roberto Panzarani, del critico d’arte Antonella Marino, e dell’artista Francesco Arena. Su questo tema, nel mese di giugno, si è inoltre tenuta una Tavola Rotonda dedicata alle “imprese rinascimentali” con interventi di Francesco Morace, Giovanni Lanzone e Stefano Petrucci.

Ad ottobre è stata organizzata la proiezione presso il cinema ABC del film “Idillio Infranto”, il primo girato in Puglia, ora definitivamente restaurato anche grazie al contributo del Club. A novembre è andato infine in scena, nell’affollatissimo calzaturificio BASE PROTECTION di Barletta, uno spettacolo teatrale di Laura Curino dedicato alla controversa figura di Enrico Mattei. Lo spettacolo ha segnato la conclusione del mandato di Ettore Chiurazzi alla guida del Club e l’insediamento del nuovo coordinatore Paolo Bevilacqua, amministratore unico della Tecnoacciai.

 2009

 Il Club si è impegnato nel corso del 2009 a esplorare i possibili rapporti fra arte, creatività e le esperienze della vita aziendale.
Sviluppando questo tema il Club ha dato vita ad una inedita iniziativa intitolata “Talenti per l’impresa”: la narrazione di 5 storie di imprese innovative raccontate da 5 artisti, in un evento che intreccia i linguaggi della letteratura, delle arti figurative e del teatro per raccontare come e dove in un’azienda nasce l’innovazione, qual è il percorso creativo, chi è il creativo che ha generato l’idea. L’evento, organizzato in occasione della Settimana nazionale della Cultura d’Impresa 2009, si è svolto il 23 novembre al Teatro Kismet OperA di Bari. “Talenti per l’impresa” è diventato poi un libro edito da Laterza con i 4 racconti di Lagioia, D’Amicis, Marocco, Don Pasta e la graphic novel di Carofiglio.
Per aumentare la visibilità del Club, creando una community on line, nel 2009 è stato inoltre creato sul social network FACEBOOK il gruppo “Cultura in produzione” che riprende il titolo del ciclo di eventi culturali organizzati dal Club a partire dal 2008 ed ospitati in contesti aziendali .

 2008

Il Club delle Imprese per la Cultura nel 2008 ha riconfermato Ettore Chiurazzi della CaruccieChiurazzi nel ruolo di coordinatore. L’anno è stato ricco di iniziative. Nell’ambito del ciclo Cultura In Produzione, è da segnalare l’incontro dal titolo “Ci salvi chi può” con Gian Antonio Stella, coautore de “La Casta” e “La Deriva”, appuntamento organizzato presso Villa Romanazzi Carducci che ha registrato una massiccia partecipazione, nonché l’appuntamento, pensato in occasione della VII Settimana della Cultura di Confindustri, a novembre, dal titolo “Le Forme dell’Aria: voce, musica ed energia”, con un reading poetico di Marthia Carrozzo, un’esibizione musicale della Academy Big Band e la partecipazione del noto sassofonista Roberto Ottaviano.  Quest’ultimo appuntamento si è tenuto presso la sede del azienda associata AMGAS.

Presso l’associata Tecnoacciai, invece, si è svolto l’evento “Camillo Olivetti: alle radici di un sogno”, organizzato in collaborazione con la Sezione Edile: una rappresentazione teatrale sulla storia della Olivetti in occasione dei 100 anni della fondazione dell’azienda.Forte interesse ha suscitato infine “Appuntamento con il cinema”, conversazione con Silvio Maselli, Direttore della Fondazione Apulia Film Commission, sul tema del product placement,.L’anno 2008 ha visto anche la firma di un Protocollo di intenti col Politecnico di Bari, volto a ufficializzare la collaborazione instaurata con il DIMEG (Dipartimento ingegneria gestionale) per coinvolgere gli studenti nella selezione dei progetti culturali raccolti in occasione dell’evento dell’Agorà svoltosi nel 2007.Si è poi proseguito nel dialogo con Confapi, finalizzato alla presentazione del progetto congiunto “Arte come business, business come arte. ovvero I segreti della creatività d’impresa” al finanziamento della Camera di Commercio di Bari.

 2007

 Con Ettore Chiurazzi della Carucci&Chiurazzi confermato nel ruolo di coordinatore, il Club ha messo in piedi un’imponente iniziativa “Impresa e cultura: nessuno balli da solo: un’agorà per l’avvio del dialogo”, un evento che ha rappresentato un occasione per creare un operoso matching tra imprese orientate ad investimenti in cultura e operatori culturali che hanno proposto  svariati progetti legati al tema imprenditoriale. Tale evento, significativo per dimensione, impegno profuso e coinvolgimento del territorio, è stato accompagnato da una serie di iniziative di minore portata: il ciclo di eventi “Cultura in Produzione”. Uno di questi è stato l’incontro con Carla Ruffini sul tema “ Fare impresa con la Filosofia”, presso la sede della Tecnoacciai, che ha aperto il dibattito sulla sinergia e possibile interrelazione tra la disciplina umanistica della filosofia e l’approccio pratico-imprenditoriale che caratterizza le attività economiche.
Presso la discarica Lombardi di Conversano è stato invece realizzato l’incontro dal tema: “Benessere in discarica: come liberarsi dal PIL ed essere felici”, con l’intervento di Roberto Lorusso, Nello De Padova, e Luciano Costa. 
Un connubio tra gastronomia e musica è stato invece realizzato presso lo stabilimento Divella di Rutigliano, attraverso un dialogo con l’esperta Valeria Cisonno dell’Associazione “La Puglia è Servita” e la successiva esibizione del gruppo musicale  “The Pommodors” nell’evento denominato “Spaghetti Blues”.
Nel corso dell’anno Il Club ha poi sostenuto, sia in termini organizzativi che di comunicazione, progetti di terzi. Tra questi: Intramoenia Extra Art, mostra di arte contemporanea nei castelli di Puglia a cura di Achille Bonito Oliva, e il seminario letterario internazionale  denominato “Machinae, tecniche arti saperi del 900”,  a cura del CRAV dell’Università di Bari.

 2006

Nel 2006 si è conclusa l’organizzazione della seconda Edizione del Concorso “Un Sogno d’Impresa”, destinato a premiare gli studenti delle scuole per le migliori proposte di idee imprenditoriali (maggio 2006). Un’iniziativa nata per invitare gli studenti a raccontare i loro sogni imprenditoriali e per consentire di mettere in luce l'immaginario della nuova potenziale generazione di imprenditori. Il concorso si è giovato, in entrambe le edizioni, della collaborazione della Direzione generale dell’Ufficio Scolastico Regionale della Puglia.  Il filo conduttore di tutte le iniziative promosse dal Club è la volontà di superare l’usuale sponsorizzazione «passiva» accordata solitamente dall’imprenditore agli operatori culturali, per creare progetti autonomi, realizzati in modo collettivo da aziende molto diverse fra loro per dimensioni e settori di appartenenza.

 2005       

 Dalla sua costituzione nel 2004, il Club ha realizzato 3 principali eventi culturali, tutti contrassegnati da un forte legame col territorio e da un chiaro richiamo alla vita imprenditoriale. Il primo è stato uno spettacolo che si è tenuto nel 2004 in occasione della terza Settimana della Cultura d’Impresa di Confindustria: nella cornice Liberty del cinema-teatro Kursaal Santalucia di Bari è stata presentata a oltre 400 invitati la proiezione con accompagnamento musicale dal vivo della pellicola restaurata del film "Metropolis" di Fritz Lang, capolavoro del cinema muto, concesso per l'occasione dal Murnau Stiftung di Wiesbaden. Per la edizione 2005 della Settimana della Cultura d’Impresa di Confindustria, il Club ha successivamente commissionato  il restauro digitale del primo film pugliese dal titolo “Idillio Infranto”, diretto da Nello Mauri nelle campagne di Acquaviva delle Fonti, Cassano Murge e Gioia del Colle nel 1929. La riedizione digitale mira a rendere possibile la distribuzione dell'opera in sala, in televisione, in home video e web. In attesa del restauro, intanto, il Club ha offerto al pubblico barese l’occasione di rivedere sugli schermi quest’opera dimenticata, che è stata proiettata al cinema Palazzo di Bari nel mese di novembre 2005, con l’accompagnamento di uno spettacolo musicale-teatrale dal vivo, nell’ambito dell’ultima edizione della Settimana della Cultura di Confindustria. Altra iniziativa del Club è stata la duplice edizione del concorso di idee “Un sogno d’impresa”, indetto sia nel 2005 sia nel 2006 fra gli studenti dell'ultimo anno della scuola secondaria superiore della provincia di Bari. Un’iniziativa nata per invitare gli studenti a raccontare i loro sogni imprenditoriali e per consentire di mettere in luce l'immaginario della nuova potenziale generazione di imprenditori. Il concorso si è giovato in entrambe le edizioni della collaborazione della Direzione generale dell’Ufficio Scolastico Regionale della Puglia.  Il filo conduttore di tutte le iniziative promosse dal Club è la volontà di superare l’usuale sponsorizzazione «passiva» accordata solitamente dall’imprenditore agli operatori culturali, per creare progetti autonomi, realizzati in modo collettivo da aziende molto diverse fra loro per dimensioni e settori di appartenenza.

Pin It