A BARI PREMIATE LE DONNE INVENTRICI  2022

Al Politecnico di Bari si è tenuta la cerimonia della XIV edizione del Premio nazionale ITWIIN

per iniziativa della Sezione Meccanica di Confindustria Bari e BAT

 Bari, 14 ottobre 2022– Sono dieci le campionesse dell’innovazione al femminile che oggi a Bari hanno ricevuto il Premio ITWIIN 2022, durante un evento dedicato al rapporto fra donne, ricerca, innovazione e impresa organizzato con la collaborazione con la Sezione Meccanica di Confindustria Bari e del Politecnico di Bari e con il patrocinio della Presidenza del Consiglio dei Ministri.

Il Premio Inventrice 2022 è stato assegnato a Cara Chiarantoni  del Politecnico di Bari per l’invenzione E-Wall un elemento che rende flessibili e trasformabili gli spazi della casa.

Il Premio Innovatrice 2022 è stato assegnato a ex aequo a Eride Quarta ricercatrice dell’Università di Parma che ha ideato una strategia farmaceutica inalatoria per l’insufficienza cardiaca; e a Elenora Macchia ricercatrice di Bari che ha progettato una piattaforma innovativa per analisi biochimiche per la diagnosi precoce di malattie progressive.

Il Premio Creativity 2022 per donna partcolarmente creativa è andato Carlotta Santolini di Rimini che ha creato il progetto “BlueEat- la pescheria sostenibile” .

Il Premio Capacity building 2022 è stato consegnato a pari merito a Dhebora Mirabelli di Palermo per il progetto “6Libera” contro le molestie sul lavoro; e a Francesca Cena di Brescia che ha messo a punto materiali innovativi ad alta prestazione per gasdotti.
Il Premio Alta Formazione è stato assegnato a Donatella Termini di Palermo che ha  progettato la piattaforma intelligente “Simon” che con l’intelligenza artificiale riesce a monitorare il corretto funzionamento degli impianti fotovoltaici.

Cinque sono le menzioni speciali, fra cui una novità voluta dal presidente della Sezione Meccanica di Confindustria Bari e BAT Cesare De Palma: la menzione per l’inventrice under 21 che è andata alla studentessa di Bari Giulia Romagnoli.

Le altre menzioni speciali sono andate a: Chiara Giosuè , Alessandra Mobili, Raffaella Radogna, Angela Piazza e Margherta Ferrante.

“L’edizione di quest’anno ha visto tantissime candidate provenienti da ogni parte d’Italia, di cui molte le inventrici con brevetti già depositati, E’ stato difficile tra tante donne di valore selezionare le 28 finaliste. Questo successo ci incoraggia a proseguire la nostra mission, che non si esaurisce con il premio ma prosegue con workshop, divulgazione della cultura del brevetto, e partecipazione a network nazionali e internazionali, per aiutare le donne portatrici di innovazione a realizzare le proprie aspirazioni. ” ha dichiarato nel corso della premiazione la presidentessa dell’Associazione ITWIIN Francesca Romana Grippaudo.

“Ci sono troppo poche donne nei percorsi di formazione ad orientamento scientifico-tecnologico, come anche nei vertici delle organizzazioni pubbliche e private» commenta il rettore del Politecnico di Bari, Francesco Cupertino. «Per questo ci siamo impegnati a fare emergere i talenti femminili – aggiunge il rettore – a cominciare dall’orientamento agli studi universitari, con progetti mirati alle ragazze delle scuole superiori. Sono importanti, quindi, le iniziative come il premio ITWIIN – osserva Cupertino – perché valorizzano le competenze delle nostre donne talentuose, nei settori più innovativi e promettenti. Abbiamo bisogno di tutti i talenti che il nostro territorio può esprimere – conclude – per aiutarlo a crescere e diventare più attrattivo».

“Abbiamo collaborato a questa iniziativa per far emergere il talento femminile, incoraggiando le donne ad avere un ruolo maggiore nei processi di innovazione sia nelle imprese sia nel mondo scientifico” ha dichiarato il presidente di Confindustria Bari e BAT Sergio Fontana.

“Portando a Bari questo evento abbiamo voluto arricchire la nostra strategia contro il gender gap e per la promozione della presenza delle donne in ambito scientifico e imprenditoriale” ha detto il Presidente della Sezione Meccanica Elettrica ed Elettronica Cesare De Palma.

All’evento sono intervenuti, fra gli altri, Marina Lalli presidente di Federturismo  Angelika Bartholomäi Project manager StartNet, Anna Carmassi project leader Steamiamoci, Fabia Gozzo CEO Excelsus Structural Solutions SPRL, Claudia Torlasco CEO Mastelli srl, Sara Santori CEO Conceria Nuvolari.

Questa edizione del Premio è stata sostenuta da Sezione Meccanica Confindustria Bari e BAT, Politecnico di Bari, Conceria Nuvolari, Engine Lab; Gruppo Petruzzelli, Steamiamoci,  Startnet, Gran Hotel Terme di Margherita di Savoia, Quebec, Claudia Scattolini Fragrance Designer, Marina Dorazziari,  School For Dreamers, Suso, Caffè Crème, PDT Laboratori Cosmetici, Tarall’Oro, OSM Open Source Management.

Accedi

Collegati al tuo account

Questo sito utilizza cookie per migliorare l'esperienza di utilizzo.
Leggi la nostra Cookie Policy