Cerca
Close this search box.
Cerca
Close this search box.

USA: il Corporate Transparency ACT (“CTA”), nuovi adempimenti per le società estere negli USA

Si informa che il 1° gennaio 2024 è entrato in vigore il Corporate Transparency ACT (“CTA”), ossia l’obbligo di comunicare al governo federale le informazioni riguardanti i titolari effettivi di tutte le persone giuridiche – anche straniere – costituite negli USA, che esercitano attività negli Stati Uniti o che gestiscono patrimoni.

Questa nuova legge federale rappresenta una svolta nella legislazione americana in quanto per la prima volta si richiede la condivisione delle identità e dei dati dei beneficiari ultimi di società non quotate in Borsa. Il requisito si applica infatti alle piccole imprese, definite come imprese che guadagnano meno di $5 milioni lordi o che hanno meno di 20 dipendenti a tempo pieno negli Stati Uniti.

Lo scopo del CTA è migliorare la trasparenza finanziaria e combattere le attività illecite, come il riciclaggio di denaro e il finanziamento di atti terroristici.

Sono previste sanzioni civili e penali per chi non rispetta tale normativa e tempi brevi per adeguarsi alla stessa.

Le società soggette a tale normativa sono le seguenti:

  • “Domestic Reporting Companies”: corporations, limited liability companies e qualsiasi altra entità registrata in uno qualsiasi degli stati degli Stati Uniti.
  • “Foreign Reporting Companies”: entità formate all’estero e secondo la legge di un paese straniero che si sono registrate per condurre la propria attività negli Stati Uniti.

Per approfondimenti si rimanda al sito del Financial Crimes Enforcement Network (“FinCEN”), una divisione del Dipartimento del Tesoro degli Stati Uniti (“US Department of Treasury”) presso cui effettuare la registrazione obbligatoria.

Accedi

Collegati al tuo account

Questo sito utilizza cookie per migliorare l'esperienza di utilizzo.
Leggi la nostra Cookie Policy